Comitato Amur

COMITATO AMUR
Diciotto enti concertistici per un’offerta nazionale della Musica da Camera

Nasce un nuovo Comitato nazionale che riunisce importanti enti concertistici italiani con l’intento di creare opportunità e condividere progetti.

Il Comitato AMUR nasce in maggio 2020 dalla volontà di riunire alcune tra le più importanti istituzioni d’Italia operanti nel settore della musica classica in un unico organismo, con lo scopo di promuovere attività e obiettivi comuni. Il Comitato vuole valorizzare la programmazione concertistica dei suoi membri attraverso strumenti di comunicazione condivisi, ma anche creare opportunità di collaborazione e progettazione, e partecipare a reti internazionali.
Preceduto dall’esperienza quinquennale della Rete di Associazioni Musicali in Rete (da qui “AMUR”), il Comitato si forma proponendosi come forza propulsiva e propositiva, per una risposta concreta e Nazionale alla vita culturale. Il valore del fare sistema, che ha sempre accomunato le istituzioni coinvolte, si tramuta in impegno comune: le Istituzioni della musica classica, consce della responsabilità morale e dell’eredità culturale da tramandare alle nuove generazioni, intendono stimolare ulteriori adesioni e altrettante unioni virtuose in Italia e all’estero, e al tempo stesso rilanciare i concerti di musica classica nel Paese.

Società dei Concerti di Trieste per il Friuli-Venezia Giulia, gli Amici della Musica di Padova e la Società del Quartetto di Vicenza per il Veneto, la Società del Quartetto di Milano e Fondazione La Società dei Concerti di Milano per la Lombardia, la Fondazione Musica Insieme di Bologna, l’Associazione Ferrara Musica e la Società dei Concerti di Parma per l’Emilia Romagna, la Fondazione Perugia Classica Onlus, la Fondazione Brunello e Federica Cucinelli e gli Amici della Musica di Foligno per l’Umbria, l’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli per la Campania, Marche Concerti per le Marche, l’Associazione Musicale Etnea, la Filarmonica Laudamo Messina e l’Associazione Siciliana Amici della Musica per la Sicilia, l’Associazione Musicale Lucchese per la Toscana e la Società Filarmonica Trento per il Trentino-Alto Adige. Sono questi i diciotto enti concertistici storici che da Trieste a Palermo hanno sentito la necessità di un’azione condivisa e Nazionale, intendendo favorire la circuitazione di giovani professionisti e organizzare tournée per artisti internazionali, convegni, viaggi culturali, manifestazioni che arricchiscano la vita culturale del Paese. Fondamentale sarà la creazione di un portale web che faccia da cassa di risonanza dei singoli cartelloni e dei progetti comuni, creando una grande mappa virtuale della Musica da Camera.



FESTIVAL DI MUSICA DA CAMERA ALL’ARIA APERTA
NEI LUOGHI PIÙ SUGGESTIVI D’ITALIA – edizione 2021
Un viaggio musicale nei giardini, chiostri e cortili di dimore storiche e palazzi, parte integrante dell’identità e del patrimonio culturale del nostro Paese. Attraverso numerosi concerti diffusi in tutta Italia, la musica dei più rappresentativi giovani ensemble del panorama musicale internazionale risuona in tutta Italia e si accompagna ad attività di scoperta del territorio.

Gli obiettivi di Musica con Vista sono:
– offrire la possibilità ad un pubblico curioso di scoprire la bellezza a due passi da casa
– riattivare i territori e promuovere il turismo di prossimità
– rilanciare la vita sociale attraverso la Cultura
– creare un sistema nazionale capace di mettere in rete la Cultura e promuoverla come motore per lo sviluppo sostenibile, economico, sociale e civile del nostro Paese
Musica con Vista crea un ecosistema, composto da operatori culturali, enti che preservano il patrimonio storico e comunità locali, all’interno del quale risorse e bisogni si inanellano in un’economia circolare. I concerti, disseminati sul territorio italiano e accompagnati da attività collaterali legate al patrimonio artistico e alla scoperta di meraviglie nascoste, valorizzano le aree periferiche e attivano le associazioni e gli artigiani locali, in un’ottica di turismo di prossimità. Questa formula garantisce la sostenibilità locale del progetto e la sua replicabilità in territori diversi.

La proposta di innovazione culturale e di connessione sul territorio di Musica con Vista nasce grazie all’incontro di mission e attività de Le Dimore del Quartetto e Comitato AMUR. Il patrimonio culturale delle dimore storiche e dei giovani cameristi professionisti italiani ed europei, incontra la storia e la tradizione di alcuni tra gli enti concertistici della musica da camera più importanti d’Italia, che si riversano al di fuori delle principali città del Paese per far rinascere i borghi e le periferie urbane.

La partnership stretta con Associazione Dimore Storiche Italiane per l’edizione 2021 contribuisce alla creazione dell’ecosistema di Musica con Vista. Aprendo al pubblico le straordinarie dimore storiche disseminate in tutta Italia, si arricchisce così l’offerta del festival e la capillarità dell’attivazione dei territori. Il festival Musica con Vista 2021 si svolge da giugno a settembre e percorre tutta Italia, da Trento a Palermo.

> IL CALENDARIO DI MUSICA CON VISTA 2021

La Società del Quartetto propone due appuntamenti per l’edizione 2021 di Musica con Vista:
domenica 11 luglio alle ore 18 a Villa da Schio di Castelgomberto (VI) il Quartetto Dàidalos
domenica 25 luglio alle ore 18 a Villa Zileri di Monteviale (VI) il duo formato da Federico Guglielmo e Roberto Loreggian

LA MAPPA DI MUSICA CON VISTA 2021
Tutti i concerti di Musica con Vista sono caratterizzati da attività collaterali, gite, degustazioni, letture, esposizioni di arte e artigianato, da svolgere il giorno del concerto. La Mappa di Musica con Vista raccoglie tutti i luoghi del festival e tutte le attività e gite suggerite nei dintorni dei concerti e accompagna il pubblico alla scoperta di una parte nascosta del nostro patrimonio culturale. Qui sotto la mappa interattiva.

> Clicca qui per vedere LA MAPPA DI MUSICA CON VISTA 2021


IL PROGETTO “SILENZIO IN SALA A TEMPO DI MUSICA”
la prima stagione concertistica del Comitato Nazionale Amur
Prende il via il 1° gennaio 2021 da Parma una nuova rassegna che coinvolge alcune tra le più prestigiose istituzioni concertistiche italiane. Sono la Società dei Concerti di Parma, la Società del Quartetto di Milano, la Fondazione Società dei Concerti di Milano, l’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, l’Associazione Amici della Musica di Padova, la Fondazione Musica Insieme di Bologna, la Fondazione Perugia Musica Classica, la Società dei Concerti di Trieste, la Società del Quartetto di Vicenza, Marche Concerti, l’Associazione Musicale Etnea di Catania, l’Associazione Siciliana Amici della Musica di Palermo, l’Associazione Ferrara Musica e l’Associazione Musicale Lucchese.

In cartellone 14 appuntamenti, da Capodanno a Pasqua, realizzati ad hoc in diversi teatri italiani e disponibili in streaming gratuito sul portale www.comitatoamur.it: il linguaggio della musica si fonde con quello della fotografia per rispondere alla crisi attraverso l’innovazione e la condivisione.

La Società del Quartetto di Vicenza presenta – domenica 7 marzo alle ore 18:00Andrea Buccarella con le Variazioni Goldberg eseguite al clavicembalo. L’introduzione all’ascolto è a cura di Cesare Galla.


VISITA IL SITO INTERNET DEL COMITATO AMUR

MusiCare